+39.339/59.91.677 info@hotelsibilla.com

Abbazia di Piobbico

Abbazia di Piobbico

L’Abbazia benedettina di Piobbico venne fondata intorno all’anno 1000 a seguito di una donazione di terreni da parte del vescovo di Fermo Gaidulfo al conte Mainardo di Brunforte. Intitolata a Santa Maria “inter rivora”, per il fatto di trovarsi tra due torrenti, fu poi dedicata a San Biagio intorno al 1500, probabilmente per una particolare devozione che si venne a sviluppare verso questo santo.

Nei secoli a seguire cominciò il suo sviluppo grazie a molte donazioni da parte dei signori del luogo e dei loro discendenti, da privati ed abitanti di Piobbico che donavano i propri beni chiedendo in cambio una pensione o un’enfiteusi a terza generazione, con lo scopo di avere maggiore protezione e sicurezza. Essa conobbe il suo massimo splendore dopo il 1400 quando si trovò ad avere annesse molte chiese e possedimenti terreni in un territorio molto vasto che arrivava fino a Mogliano e Montolmo.

In seguito l’edificio cominciò lentamente a decadere fino a quando Papa Sisto V, nel 1585, assegnò i beni dell’Abbazia di Piobbico alla Collegiata di Montalto Marche suo paese natale, che provvide ad insignire a titolo di città decretandola anche sede di diocesi.

Oggi l’interno si presenta con tetto a capriate e a unica navata ma in origine ve ne erano due, riconoscibile dagli archi a tutto sesto di accesso e da una cappella.

Conserva numerosi affreschi eseguiti tra il XIV ed il XVI secolo, una bella cripta con 22 colonne ed il presbiterio rialzato.

Competenze

Postato il

26 ottobre 2015

Share This